Centauro genuflesso, 1993 terracotta cm 20, Pasquale Mastrogiacomo, Acerno(SA).

La scultura in terra cotta, di piccole dimensioni, rappresenta un Centauro in ginocchio con la testa girata e rivolta verso l’alto. Il modellato, sebbene liscio, lascia intravedere le impronte delle dita e delle mirette usate dall’artista. Il busto manca delle braccia, al loro posto si aprono dei solchi curvilinei. SulContinue Reading

Conversazione (conversation), 2004 scultura (sculpture), ceramica artistica (ceramic art), h cm 46, Pasquale Mastrogiacomo, Acerno (SA).

La scultura “Conversazione”, dallo slancio totemico, ritrae una sequenza di profili-volti contornati da uno più grande a forma di pesce. Ad esaminarla con interesse ed inventiva sembra quasi che l’autore abbia voluto rendere tangibile una chiacchierata tra tre compagni, Lui Lei L’Altro, mentre mangiano pesce e centellinano vino. Per udireContinue Reading

Uomo rapito dal proprio passato 1994 terracotta h 27 cm, Pasquale Mastrogiacomo, Acerno(SA).

La scultura in terracotta raffigura un uomo accomodato su un tronco reciso che volgendosi indietro viene attratto dal turbine del proprio trascorso. Le tracce del vortice si evidenziano sul viso e sul corpo in mutamento. L’opera, un “congegno-visivo”, invita lo spettatore a muoversi nel passato della propria vita e nelContinue Reading

Tempio dell'occulto, 2004 ceramica h.cm 33, Pasquale Mastrogiacomo, Acerno(SA).

La scultura raffigura un mezzo-busto, con la testa di gufo, in camicia e cravatta. L’opera è concepita come un tempio a navata unica che si sviluppa in senso trasversale rispetto al riguardante. L’entrata si trova sul prospetto laterale sinistro mentre la facciata principale assume le fattezze del rapace notturno. IlContinue Reading

Grido disperato, 1997 terracotta h.cm 19, Pasquale Mastrogiacomo.

L’opera raffigura un uomo seduto con le gambe incrociate, la testa reclinata, la bocca strepitante, le braccia distese lungo il corpo e ben aggrappate per placare un impeto interiore di sollevazione che ne torce la forma. Le gambe fuse, a forma di puleggia, in contrasto alla fissità delle braccia, attribuisconoContinue Reading

L'urlo della coscienza, 1997 terracotta h.cm 20, Pasquale Mastrogiacomo,Acerno(SA)

L’urlo della coscienza fa parte di una trilogia che ha proprio in tale soggetto la sua massima rappresentazione formale. L’opera è incentrata sui “moti della coscienza”, sulle scosse telluriche che occasionalmente percorrono il corpo dell’uomo agitandone in profondità il tessuto cellulare. Come nella scultura “Grido disperato” la forma è stilizzata,Continue Reading