L’inizio di un quadro-Pasquale Mastrogiacomo

L'inizio di un quadro, 2018 cm 60x80, olio su tela, Pasquale Mastrogiacomo

L’inizio di un quadro, 2018 cm 60×80, olio su tela, Pasquale Mastrogiacomo

L’inizio di un quadro è sempre una gran sofferenza.Una volta iniziato , una volta intrapreso il sentiero è facile incontrare I grandi maestri: Ensor con la sua ironia pungente ed esistenziale, Otto Dix e George Grosz con la loro critica violenta e feroce della società e delle classi agiate. Un sentiero insidioso lungo un crinale da cui si osserva il caos della società.

Pasquale Mastrogiacomo

Celebrazione del Dio Denaro-Pasquale Mastrogiacomo

Celebrazione del Dio Denaro.Un viaggio attraverso le forme e i colori di DEFAULT, 2018 olio su tela,cm 30×30, Pasquale Mastrogiacomo

Default-Pasquale Mastrogiacomo

Default, 2018 olio su tela cm 30x30, Pasquale Mastrogiacomo. Acerno (SA).

Default, 2018 olio su tela cm 30×30, Pasquale Mastrogiacomo. Acerno (SA).

Opera presentata alla Collettiva d’Arte AFTER

Palazzo Arcivescovile-Salone degli Stemmi, Salerno

II Edizione l’Arte nella Giustizia 2018

dal 9 marzo al 17 marzo

Crocifissione di un colletto bianco-Pasquale Mastrogiacomo

Crocifissione di un colletto bianco (Crucifixion of a white collar),2017 disegno con matite acquerellabili e matite colorate (drawing with watercolor pencils and colored pencils), cm 30×40, Pasquale Mastrogiacomo, Acerno (SA).

Crocifissione di un colletto bianco (Crucifixion of a white collar),2017 disegno con matite acquerellabili e matite colorate (drawing with watercolor pencils and colored pencils), cm 30×40, Pasquale Mastrogiacomo, Acerno (SA).

Crocifissione di un colletto bianco-Pasquale Mastrogiacomo

Crocifissione di un colletto bianco (Crucifixion of a white collar),2017 disegno con matite colorate e inchiostro nero ( drawing with colored pencils and black ink), cm 30×40, Pasquale Mastrogiacomo, Acerno (SA).

Crocifissione di un colletto bianco (Crucifixion of a white collar),2017 disegno con matite colorate e inchiostro nero ( drawing with colored pencils and black ink), cm 30×40, Pasquale Mastrogiacomo, Acerno (SA).

Opera presentata alla Biennale d’Arte Contemporanea del Belvedere di San Leucio, Caserta-Pasquale Mastrogiacomo

Elevazione di una nuova Chiesa, 2014  cm 60x60, Pasquale Mastrogiacomo

Elevazione di una nuova Chiesa, 2014 olio su tela cm 60×60, Pasquale Mastrogiacomo

Elevazione di una nuova Chiesa

Al centro di un aereo militare, innalzato a novello Tempio della Fede, si presenta all’osservatore la crocifissione di un colletto bianco. Costui viene sacrificato per mostrare all’opinione pubblica il potere della nuova dottrina che mercifica i suoi martiri identificandoli con un codice a barre. Ai lati del Tempio due figure discrete, appena accennate, che osservano la scena commentandola ai microfoni per gli adepti. Si respira un’aura di morte e di guerra, la terra si spacca e lascia fuoriuscire un fiume di sangue, tra fumi asfissianti e sanguisughe brulicanti. Il cielo cupo risuona di venti di guerra al passaggio dei missili che i moderni affaristi sfoggiano come forma di investimento e di intimidazione. Il dipinto propone una visione antimetafisica della religiosità che trae linfa dalla ignoranza della gente comune e innalza una nuova Chiesa sui pilastri del potere, della prevaricazione, degli affari. La nuova Chiesa della Finanza è compiuta e si presenta al mondo con i suoi riti celebrativi per una vicina evangelizzazione.

Elevation of a New Church

At the center of a military plane, elevated to the new Temple of Faith, the observer presents the crucifixion of a white collar.He is sacrificed to show public opinion the power of the new doctrine that merits his martyrs by identifying them with a bar code.At the sides of the Temple there are two discrete figures, just mentioned, who observe the scene commenting on the adepts.An air of death and war is breathed, the earth splits and leaves a blood stream, between suffocating fumes and crunchy leeches.The dark sky resounds with winds of war at the passage of missiles that modern businessmen show as a form of investment and intimidation.The painting proposes an antimetaphysical vision of religiousness that draws lymph from ignorance of ordinary people and raises a new Church on the pillars of power, abuse, affairs.The new Church of Finance is fulfilled and presents itself to the world with its celebratory rites for a near evangelization.

Opera presentata alla Biennale d’Arte Contemporanea del Belvedere di San Leucio, Caserta

dal 01/10/2017

al 21/10/2017

 

 

Peccati della finanza-Pasquale Mastrogiacomo

I peccati della finanza (The sins of finance), 2017 olio su tela , cm 60x80, Pasquale Mastrogiacomo, Acerno(SA).

I peccati della finanza (The sins of finance), 2017 olio su tela , cm 60×80, Pasquale Mastrogiacomo, Acerno(SA).

Peccati della Finanza

Il dipinto si presenta come una moderna Crocifissione. Al centro il Nazareno viene surrogato dalla sagoma di un aereo militare che squarcia la tela come una ferita e incornicia un gruppo di grattacieli svettanti. Le tonalità sono cupe e gelide, il suolo spaccato da due crepe sanguinanti, il profilo dell’aereo e la traversa della croce richiamano le pietre tombali, il prospetto dei grattanuvole ricorda il colore dei dollari e con esso la supremazia degli Stati Uniti. Ai lati i due ladroni sono interpretati da due colletti bianchi sacrificati in nome di una nuova Chiesa e con essa celebrati dall’opinione pubblica che viene iniziata ai misteri del nuovo Credo della Finanza. In questi tre simboli si legge una storia fatta di soldi, potere, guerra e controllo delle masse e la storia si complica quando nella narrazione entrano in scena alti prelati, che direttamente o indirettamente assistono alla celebrazione di un martirio contemporaneo, e le donne, simbolo qui di lussuria e corruzione morale ma anche della ciclicità della vita e della fertilità della terra con cui si fondono sull’orizzonte alla sorgente dei fiumi di sangue. La dittatura della Finanza con i suoi templi, i suoi riti, le sue seduzioni, la sua dottrina viene raccontata con disincanto e spirito caustico, non nuovi all’Artista, invitando il lettore ad una riflessione che non si può più rimandare: c’è una possibilità di rinascita o la Chiesa della Finanza attirerà tra le sue fila di sanguisughe brulicanti sempre nuovi adepti attratti dalla sacralità del suo potere?

Sins of Finance

The painting presents itself as a modern Crucifixion. In the center, the Nazarene is replaced by the shape of a military plane crushing the canvas as a wound and framing a group of towering skyscrapers. The shades are dull and frosty, the ground split by two bleeding crevices, the profile of the plane and the cross of the cross recall the tombstones, the scrolls of the wreaths recall the color of dollars and with it the supremacy of the United States. At the sides of the two thieves are interpreted by two white collars sacrificed in the name of a new Church and celebrated by public opinion that is begun to the mysteries of the new Creed of Finance. In these three symbols a story is made of money, power, war and control of the masses and history becomes more complicated when high prelates, who directly or indirectly attend the celebration of contemporary martyrdom, and women, symbolize the story here of lust and moral corruption, but also of the cyclicity of life and the fertility of the earth with which they blend on the horizon at the source of the rivers of blood. The dictatorship of Finance with its temples, its rituals, its seductions, its doctrine is told with disillusionment and caustic spirit, not new to the Artist, inviting the reader to a reflection that can no longer be postponed: there is a possibility of rebirth or the Church of Finance will attract among its ranks of bloody lepers always new enthusiasts attracted by the sacredness of its power?

Biennale del libro d’artista 2017, Napoli-Pasquale Mastrogiacomo

Crocifissione per Default . Disegno eseguito con penna nera e rosso fluorescente su carta politenata (carta per alimenti usata in macelleria) successivamente plastificata. Biennale del libro d'artista 2017, Napoli. Pasquale Mastrogiacomo, Acerno (SA).

Crocifissione per Default . Disegno eseguito con penna nera e rosso fluorescente su carta politenata (carta per alimenti usata in macelleria) successivamente plastificata. Biennale del libro d’artista 2017, Napoli. Pasquale Mastrogiacomo, Acerno (SA).

Biennale del libro d’artista 2017,Napoli-Pasquale Mastrogiacomo

Con la mia opera, Crocifissione per Default (composizione 5/7). Disegno eseguito con penna nera e rosso fluorescente su carta politenata (carta per alimenti usata in macelleria) successivamente plastificata. Biennale del libro d'artista 2017, Napoli. Pasquale Mastrogiacomo, Acerno (SA).

Con la mia opera, Crocifissione per Default . Disegno eseguito con penna nera e rosso fluorescente su carta politenata (carta per alimenti usata in macelleria) successivamente plastificata. Biennale del libro d’artista 2017, Napoli. Pasquale Mastrogiacomo, Acerno (SA).